Vendere un terreno con vincolo archeologico.

Domande

Vendita terreno con vincolo archeologico.

Foto cover dell'articolo con il titolo in sovraimpressione con una foto di sfondo di uno scavo archeologico
Buongiorno,
Dobbiamo vendere un terreno che in parte è edificabile e l'altra è destinata a verde pubblico.
Vorrei sapere se i sondaggi per i rilievi archeologici sono a carico del venditore e se in caso di risultato positivo si rendesse impossibile edificare, possiamo chiedere la declassazione del terreno da edificabile ad agricolo? Grazie.
Federico T.

Risposta:

I sondaggi archeologici si fanno in seguito a richiesta di permesso di costruire, per la piantumazione di nuove alberature o in generale per scavi a profondità superiore di 50cm.
 
Ovviamente presumo ci sia vincolo archeologico puntuale, fascia di rispetto, o uno di quei vincoli presunti
 
In caso decidiate di fare i sondaggi, dipende da quello che trovate, a meno che sotto non ci siano dei resti romani, o una sepoltura medioevale vengono fatti i rilievi e rimosso il ritrovamento. (Anche se non è detto che sia rimovibile)

 

Ottenere comunque la declassazione è un’operazione che richiederà molto tempo.

Ogni terreno ha una serie vincoli (paesaggistici, archeologici, idraulici, idrogeologici, naturalistici, ….) di cui l’acquirente accorto terrà conto per la sua offerta, tutto qua. 

Unisciti ad oltre 1.000 clienti. Ricevi le ultime novità immobiliari.

Dubbi?

Contattami senza impegno, e ponimi un quesito.

Fabio Balbis - Agente Immobiliare Valle d'Aosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto